martedì 28 agosto 2018

My Immagination

Mi trovo a passeggiare sulla spiaggia.. e guardo l'acqua salata, con le sue piccole onde che pian piano s'infrangono e s'acquietano a riva. Punto gli occhi e la vista al largo. Mi vedo lontano, lontanissimo da qua, su una di quelle zattere tanto care ai pescatori di un tempo ; di quelle fatte da tronchi d'albero rilegate con non so che tipo di spago/filo. Sono seminudo e mi sono appena svegliato : sono solo ed in mezzo all'oceano. Il sole brilla in alto e brucia la mia pelle. Non so perché io sia là.. ma ci sono. Delle emozioni mai provate s'impossessano di me : non è paura o disperazione ma stupore, e il domandarsi perché sento, percepisco, che esso è vivo, molto vivo. È il mare, con i suoi fratelli marini. Volgo lo sguardo attorno a me in cerca di un qualche punto di riferimento ma non vedo niente. Il mio udito ascolta una voce che risuona ovunque : "rilassati, e osserva il nostro mondo ; un mondo Buono che si riserva il diritto di non esser troppo conosciuto". Mi accovaccio con le ginocchia al petto e resto fermo. Le onde mi trasportano in direzioni che non saprei. Ammaliato smetto di chiedermi se tutto ciò è reale e mi godo il viaggio

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page